ESQ

Torri per biciclette, semi in città

Il principio ispiratore del progetto è nato passeggiando per i banchi del nuovo mercato. Banchi carichi di ortaggi delle più diverse specie, semi e spezie colorati, l’Esquilino come luogo di rinascita, luogo nel quale mettere delle basi per un progetto futuro. Abbiamo quindi pensato che la sintesi di ciò fosse proprio il seme, l’elemento generatore, dal quale nascono nuove forme di vita.
Nel trapezio che delinea i confini del rione sono stati individuati gli elementi rilevanti, le basiliche, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e P.ta Maggiore, il nodo ferroviario della Stazione Termini, i 4 punti cardinali, e Piazza Vittorio Emanuele, un elemento centrale/decentrato. Questi 5 elementi sono stati trasformati in 5 semi, 5 totem che costruiscono intorno a loro una rete.
Il progetto delinea un modo nuovo di vivere la metropoli: una rete di attraversamenti e piste ciclo-pedonali disegnano la città verso un’orizzonte a misura d’uomo. Nelle nostre intenzioni è l’Esquilino il modello per una nuova fruizione.
Il seme è metafora di una torre leggera a pianta circolare. La torre è semina nei punti nodali della rete del rione. La metafora materializza un’architettura contemporanea che a Roma non rinuncia alle proprie radici: la pianta centrale del tempio di Minerva Medica e dell’Acquario Romano, la Torre Mazzoniana della stazione Termini.
Le torri sono strutture esili, realizzate in acciaio con rivestimento in vetro trasparente, che lasciano intravedere le funzioni e gli oggetti all’interno e non negano il rapporto con la città. Le funzioni sono sempre diverse, e una soltanto si ripete in ogni torre: lungo tutto il suo perimetro, all’interno, e sui vari livelli trovano spazio dei piccoli box radiali per il deposito delle biciclette.
Particolare attenzione è stata prestata all’area di Piazza di Porta Maggiore, nodo nevralgico, carico di vita e tensione. Qui la torre n5 è la più grande di tutto l’intervento, con un diametro di 20 metri, lungo il perimetro e per tutta l’altezza sono collocati radialmente i box bici, al piano terra una grande aula nella quale domina la rampa elicoidale di collegamento ai livelli superiori.
Qui trovano spazio un piccolo punto sanitario e una ciclo officina, mentre all’ultimo livello un bar che gode della vista sulle mura, e dell’infilata prospettica verso il Tempio di Minerva Medica fino a scorgere sul fondo la Stazione Termini. In Piazza di Porta Maggiore è previsto un parcheggio interrato che sgomberi dalle macchine e la renda più vivibile.
Come si è già detto, è il trait d’union, la connessione ciclabile tra le 5 torri.
La pista ciclabile, lungo tutto il tragitto che costeggia i binari del tram e del treno Roma Laziali, è protetta da uno schermo trasparente munito di sensori che illuminano la pista al passaggio delle bici e dei pedoni.
Tutto il percorso è segnato da un’illuminazione disegnata ad arte per l’intervento di riqualificazione. I semi luminosi germogliano e irradiano il Cambiamento.


Google+Share on FacebookTweet about this on Twittershare on TumblrEmail to someone
Related projects
BCC

Concorso di progettazione per la realizzazione del Bamiyan Cultural Centre, Afghanistan (2015).

SWM

Concorso di progettazione per la realizzazione della stazione metropolitana di Solntsevo, Mosca (2014).

ANR

Concorso di progettazione per la realizzazione di un asilo nido di 60 bambini e attrezzature parco pubblico a Roma, progetto 3° classificato (2013).

Nuova Fabbrica L’Aquila

Progetto per la riqualificazione, rinnovamento e riuso di un edificio industriale a L’Aquila (2013).


FARFALLE METROPOLITANE

Micro farfalle metropolitane a san Lorenzo, Open House Roma (2013).

EXPO2015

Concorso di progettazione per il padiglione Italia, Expo di Milano 2015, progetto 9° classificato (2013).

ESQ

Concorso di progettazione “Idee per l’Esquilino”, Roma, progetto finalista (2012).

COOP T

Progetto per la riqualificazione, rinnovamento e riuso di spazi nel quartiere Pigneto, Roma (2011).


Land Haus Bozen

Concorso per il progetto per la nuova sede della provincia di Bolzano, seconda selezione (2010).

PontePigneto

Concorso di idee progettisti under 40, progetto per un ponte pedonale a Roma, progetto 1° classificato (2010).