Nuova Fabbrica L’Aquila

Ricostruire

Il progetto organizza su i due livelli di una grande struttura preesistente i nuovi spazi e le funzioni specifiche della produzione degli alimenti dolciari per celiaci e diabetici e definisce e intende questo come uno spazio rivolto alla gestione efficiente di un processo complesso che abbina aree per il lavoro a spazi dedicati alla formazione professionale, all’incontro, puntando a far diventare questo luogo un punto di riferimento e un vettore di cambiamenti nel territorio e nella Comunità.
E’ proprio nella convinzione della bontà dell’iniziativa che il concept svolge il tema della produzione alimentare insieme alla identificazione, nella struttura esistente, di un luogo di qualità.
Il progetto mantiene l’impianto distributivo e strutturale del fabbricato e considerati gli aggiornamenti e gli adeguamenti necessari che la nuova destinazione d’uso definisce, identifica chiaramente un’area per l’ingresso e l’uscita dei prodotti, un’area per lo stabilimento industriale (stoccaggio, lavorazione e confezionamento del prodotto finito) e un’area per gli spazi dell’amministrazione, uffici e formazione.
Particolare attenzione, nella fase meta-progettuale, è stata dedicata allo studio analitico dei flussi che animano e definiscono spazi simili per dimensioni e destinazione d’uso e che tengono in relazione le diverse fasi logistica, produttiva e gestionale.
La Galleria di accesso e distribuzione è un luogo dalla spazialità imponente, vera spina dorsale delle diverse attività che animano l’edificio.
Abbiamo interpretato questo spazio come un percorso attraverso l’eccellenza e la qualità di questa nuova attività produttiva che affonda energicamente la propria linfa nei territori de L’Aquila e qui stabilisce nuove radici.
Un Albero, simbolo di questa nuova radicalità e sintesi dell’approccio, della vocazione “naturale” dell’azienda, è al centro di questo spazio e custodisce-sostiene le nostre grandi aspettative.
Il raggiungimento dei livelli di comfort prescritti dalle normative per stabilimenti industriali e lavorazioni alimentari è qui solo previsto e sarà poi analizzato nei carichi e nella definizione degli impianti meccanizzati che diventeranno parte integrante il progetto di ridestinazione d’uso della preesistente struttura edificata.
Il concept propone una nuova immagine per il manufatto architettonico combinando le nuove esigenze tecniche al bisogno di presentare in maniera attuale la propria attività imprenditoriale sul territorio.
Bilanciamento energetico, comfort e presentazione di un nuovo landmark architettonico si fondono nella scelta progettuale di un nuovo involucro edilizio che abbia doti di elevata resistenza al fuoco, isolamento termoacustico, caratteristiche igieniche e che possa, tenendo sotto controllo i costi, aderire alla struttura esistente.
Un sistema di facciata autoportante in pannelli metallici ancorato all’involucro esistente è abbinato ad un sistema di lamelle rivestite in legno e costituisce la risposta alle nuove esigenze di trasformazione e riuso.
In corrispondenza delle grandi aperture il sistema di facciata è a brise soleil in grado di orientarsi meccanicamente in base alle condizioni bioclimatiche richieste.
Il nuovo involucro edilizio bilancia gli apporti energetici e controlla le dispersioni e insieme agli impianti termici e alle superfici di accumulo (fotovoltaico) garantisce il controllo intelligente e integrato delle condizioni degli ambienti di lavoro.


Google+Share on FacebookTweet about this on Twittershare on TumblrEmail to someone
Related projects
BCC

Concorso di progettazione per la realizzazione del Bamiyan Cultural Centre, Afghanistan (2015).

SWM

Concorso di progettazione per la realizzazione della stazione metropolitana di Solntsevo, Mosca (2014).

ANR

Concorso di progettazione per la realizzazione di un asilo nido di 60 bambini e attrezzature parco pubblico a Roma, progetto 3° classificato (2013).

Nuova Fabbrica L’Aquila

Progetto per la riqualificazione, rinnovamento e riuso di un edificio industriale a L’Aquila (2013).


FARFALLE METROPOLITANE

Micro farfalle metropolitane a san Lorenzo, Open House Roma (2013).

EXPO2015

Concorso di progettazione per il padiglione Italia, Expo di Milano 2015, progetto 9° classificato (2013).

ESQ

Concorso di progettazione “Idee per l’Esquilino”, Roma, progetto finalista (2012).

COOP T

Progetto per la riqualificazione, rinnovamento e riuso di spazi nel quartiere Pigneto, Roma (2011).


Land Haus Bozen

Concorso per il progetto per la nuova sede della provincia di Bolzano, seconda selezione (2010).

PontePigneto

Concorso di idee progettisti under 40, progetto per un ponte pedonale a Roma, progetto 1° classificato (2010).